Covid, obbligo vaccinale per tutti gli over 60: l’ipotesi allo studio del governo

·1 minuto per la lettura
Vaccino Covid
Vaccino Covid

Di fronte all’aumento dei contagi e dei ricoveri legati al Covid, il governo sta valutando l’ipotesi di introdurre l’obbligo vaccinale per tutti gli over 60. Si tratta di una pista al momento prevalente rispetto a quella di varare il super green pass per i lavoratori.

Obbligo vaccinale per over 60

Nella bozza del decreto che l’esecutivo si appresta ad approvare si parla infatti di vaccinazione obbligatoria per tutte le persone con più di 60 anni di età, ovvero quei soggetti che in caso di contagio rischierebbero maggiormente di sviluppare forme gravi della malattia. Al momento sono circa 1,5 milioni i cittadini appartenenti a questa fascia che non hanno ricevuto nemmeno una dose.

Si tratta di un’ipotesi su cui, secondo quanto appreso, Forza Italia si è schierata contro. Servirà dunque un’ulteriore mediazione su questo tema nel Consiglio dei Ministri, che comunque terrà ancora aperta l’ipotesi di mettere l’obbligo solo ad alcune categorie di lavoratori.

Obbligo vaccinale per over 60 e smart working

Oltre alla vaccinazione obbligatoria, l’esecutivo sta anche valutando di spingere maggiormente sullo smart working. Il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta ha avuto un incontro con il Premier Draghi in cui è emersa l’idea di imporre il lavoro a distanza nella Pubblica Amministrazione utilizzando le regole già vigenti. Probabilmente verrà varata una circolare per disporre l’uso più esteso possibile del lavoro agile che riguarderebbe il 49% dei lavoratori del settore pubblico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli