Covid oggi Capri, focolaio a scuola: 24 in quarantena

·3 minuto per la lettura

Un focolaio Covid è emerso oggi nell'istituto comprensivo Ippolito Nievo di Capri. Nell'ambito dei normali controlli che l'Asl Napoli 1 Centro effettua nelle scuole del territorio di propria competenza, secondo quanto previsto dalle linee guida dei Ministeri dell'Istruzione e della Salute e dagli indirizzi regionali, è emersa nella scuola un'alta concentrazione di soggetti positivi, tra studenti e personale scolastico. Il numero dei positivi è di 24 su un totale di 50 tamponi effettuati nel corso di una prima attività svolta nella giornata di ieri. Di conseguenza l'Asl Napoli 1 Centro, attraverso il Dipartimento di Prevenzione e unitamente al sindaco di Capri e al dirigente scolastico dell'istituto, ha provveduto a disporre la quarantena per tutti gli studenti e personale scolastico già tamponati. Nella giornata di domani proseguiranno le attività per l'esecuzione di tamponi molecolari con metodica in Pcr per tutti gli altri soggetti interessati.

CHIUSI TRE PLESSI, SOSPESE INIZIATIVE DI NATALE - Tre plessi scolastici chiusi e la sospensione momentanea di tutte le iniziative programmate in occasione delle festività natalizie. Queste le decisioni immediatamente assunte dal sindaco di Capri Marino Lembo alla notizia dei 24 positivi al Covid tra studenti e personale scolastico dell'Istituto comprensivo "Ippolito Nievo", in particolare nella scuola primaria e dell'infanzia "IV Novembre". Lembo, che insieme all'Asl Napoli 1 Centro e al dirigente scolastico "sta seguendo con estrema attenzione l'evolversi dei contagi", fa sapere che "sono state adottate tutte le misure necessarie ad arginare il diffondersi del virus. In particolare, è stata programmata, per la giornata di domani, l'esecuzione di ulteriori tamponi molecolari per tutti gli alunni ed il personale scolastico dei plessi 'G. Salvia', 'IV Novembre' e 'Ippolito Nievo', che, in via cautelativa, sono stati momentaneamente chiusi".

Il sindaco di Capri in una nota "invita i genitori ad adottare la massima cautela e, in attesa dell'esecuzione degli ulteriori controlli sanitari disposti dall’Asl Napoli 1 Centro, ad evitare ogni attività che possa portare i propri figli a contatti, come ad esempio feste di compleanno, attività sportive e, comunque, incontri e riunioni che potrebbero esporre a possibili contagi. Si comunica, inoltre - prosegue la nota - che sono state momentaneamente sospese tutte le nuove iniziative programmate in occasione delle festività natalizie". Il sindaco e l'Amministrazione comunale, conclude la nota, "augurano ai bambini e al personale scolastico una pronta guarigione, esprimendo vicinanza e sostegno alle famiglie coinvolte, e rassicurano la popolazione sull'attività di monitoraggio e prevenzione messe in campo".

DE LUCA: "SERVE MASSIMO CONTROLLO" - "Abbiamo registrato a Capri un focolaio pesante, in una scuola abbiamo fatto 50 tamponi molecolari e ci sono 25 positivi. Adesso dobbiamo fare 400 tamponi molecolari per cercare tutti i contatti". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, incontrando i neo assunti al Comune di Napoli con il concorso Ripam-Regione Campania insieme al sindaco di Napoli Gaetano Manfredi.

"Fare 400 tamponi è un conto - ha aggiunto De Luca - ma se cominciamo ad avere 1.500 positivi, che significa 15mila contatti da verificare, è chiaro che non ce la facciamo più. Allora davvero dobbiamo avere il massimo di responsabilità e di controllo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli