Covid oggi Emilia Romagna, 391 contagi e 6 morti: bollettino 28 ottobre

·3 minuto per la lettura

Sono 391 i nuovi contagi da coronavirus oggi 28 ottobre in Emilia Romagna, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 6 morti. Dall’inizio dell’epidemia, nella regione si sono registrati 431.067 casi di positività, i nuovi casi sono stati individuati su un totale di 30.365 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’1,3%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 6.836.853 dosi; sul totale sono 3.459.523 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 105 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 176 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 249 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38,9 anni.

Sui 105 asintomatici, 72 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 2 con lo screening sierologico, 16 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 tramite i test pre-ricovero. Per 14 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 68 nuovi casi, seguita da Rimini (58) e Bologna (56); poi Ravenna (36), Cesena e Imola (32 a testa), Parma (29). Quindi Reggio Emila e Forlì (26 ciascuna), e infine Piacenza e Ferrara (14 ciascuna). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 13.595 tamponi molecolari, per un totale di 6.130.705. A questi si aggiungono anche 16.770 tamponi rapidi.Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 818 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 409.554. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 7.930 (-433). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 7.616 (-432), il 96 % del totale dei casi attivi.Purtroppo, si registrano 6 decessi: 1 in provincia di Parma (una donna di 86 anni), 1 a Bologna (una donna di 79 anni), 1 in provincia di Ferrara (un uomo di 86 anni), 1 in provincia di Ravenna (un uomo di 93 anni), 2 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo e una donna, entrambi di 88 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.583.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 31 (-3 rispetto a ieri); 283 quelli negli altri reparti Covid (+2). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 4 a Parma (invariato); 5 a Modena (+1); 12 a Bologna (-1); 3 a Imola (-1); 2 a Ravenna (-1); 3 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (invariato); 1 a Rimini (invariato). Nessun ricovero a Reggio Emilia e Ferrara (come ieri), e neppure a Piacenza (-1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 26.566 a Piacenza (+14 rispetto a ieri, di cui 8 sintomatici), 33.019 a Parma (+29, di cui 16 sintomatici), 51.558 a Reggio Emilia (+26, di cui 19 sintomatici), 72.613 a Modena (+68, di cui 43 sintomatici), 90.382 a Bologna (+56, di cui 41 sintomatici), 13.725 casi a Imola (+32, di cui 30 sintomatici), 25.894 a Ferrara (+14, di cui 9 sintomatici), 34.684 a Ravenna (+36, di cui 23 sintomatici), 19.039 a Forlì (+26, di cui 24 sintomatici), 21.762 a Cesena (+32, di cui 24 sintomatici) e 41.825 a Rimini (+58, di cui 49 sintomatici).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli