Covid oggi Gb, Ricciardi: "Londra danneggia il mondo"

·1 minuto per la lettura

La Gran Bretagna ignora il covid e rischia di danneggiare tutto il mondo. Walter Ricciardi punta il dito contro la gestione della pandemia a Londra e dintorni: niente mascherine o distanziamento, contagi oltre quota 30.000 ogni giorno, più di 100 morti e una circolazione costante del virus. "La solita brutta notizia dalla solita Gran Bretagna che facendo finta che la pandemia sia finita danneggia prima la propria popolazione, peraltro compiacente, e poi il resto del mondo, difficile e preoccupante pensare a qualcosa di ancora più contagioso, di questo passo..", scrive su su Twitter il consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, commentando l'aumento dei casi per la diffusione della nuova mutazione (AY4.2) della variante Delta.

La linea critica è condivisa sostanzialmente dal professor Andrea Crisanti. "In Inghilterra ci sono 50-60.000 casi al giorno e forse sono anche sottostimati. L'Inghilterra ha raggiunto una sorta di equilibrio tra la protezione indotta dal vaccino e la capacità del virus di trasmettersi in assenza di qualsiasi misura di precauzione. Stanno pagando un prezzo altissimo con 160-180 morti al giorno, un'enormità. Significa 50.000 morti all'anno", dice Crisanti a Piazzapulita.

"In totale l'Inghilterra ha circa 600.000 decessi all'anno: il 10% sarebbero provocati da una malattia trasmissibile e potenzialmente prevenibile, mi sembra tanto. Non credo che questo possa essere sostenuto a lungo termine. In Italia 50.000 morti all'anno per una malattia trasmissibile ci riportano indietro ad una situazione di 100 anni fa", aggiunge.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli