Covid Italia, 63.815 contagi e 133 morti: bollettino 16 aprile

·7 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Sono 63.815 i contagi da coronavirus in Italia oggi, 16 aprile 2022, secondo numeri e dati covid - regione per regione - nel bollettino di Protezione Civile e ministero della Salute. Registrati altri 133 morti. Il totale delle vittime dall'inizio della pandemia sale a 161.602 mentre, complessivamente, i casi di Covid dall'inizio dell'emergenza sono 15.659.835.

Calano i pazienti in terapia intensiva, 411 in totale e otto in meno di ieri, e i ricoverati con sintomi, 9.878 in totale e 102 in meno di ieri. Le persone guarite dal virus sono 14.276.895, 61.986 nelle ultime 24 ore. Ad oggi in Italia i positivi al coronavirus sono 1.221.338, 2.414 in più di ieri.

BOLLETTINO COVID ITALIA, NUMERI REGIONE PER REGIONE

LOMBARDIA - Sono 8.598 i nuovi casi di Covid oggi in Lombardia, a fronte di 67.713 tamponi effettuati, con un tasso di positività del 12,7%. Nelle ultime 24 ore sono morte 34 persone, per un totale di 39.597 decessi nella regione da inizio pandemia. In terapia intensiva sono ricoverate 35 persone, 2 meno di ieri. Cresce leggermente, invece, il numero dei pazienti nei reparti Covid ordinari: sono oggi 1.126, 8 più di 24 ore fa. In provincia di Milano i nuovi casi sono 2.940. Segue Brescia con 1.033. Incremento di contagi a tre cifre nelle altre province lombarde: Varese +821, Monza e Brianza +811, Bergamo +570, Como +528, Pavia +430, Mantova +401, Lecco +292, Cremona +265, Sondrio +150 e Lodi +148.

LAZIO - Sono 6.894 i nuovi contagi registrati oggi, 16 aprile, nel Lazio secondo il bollettino con i dati Covid della Regione. Sette i morti. Nello specifico "su 7.450 tamponi molecolari e 40.292 tamponi antigenici, per un totale di 47.742 tamponi, si registrano 6.894 nuovi casi positivi (-53); sono 7 i decessi (-6), 1.191 i ricoverati (+21), 69 le terapie intensive (-1) e +6.493 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,4%. I casi a Roma città sono a quota 3.451".

VENETO - Sono 6.354 i nuovi contagi da coronavirus oggi 16 aprile in Veneto, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 10 morti. I casi registrati nelle ultime 24 ore sono in rialzo rispetto a ieri (6.325). Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale così a quota 1.591.636, quello dei decessi a 14.333. Scende il dato dei soggetti attualmente positivi, 77.424 (ieri erano 78.010). Migliora la situazione dei numeri ospedalieri, con 871 malati Covid ricoverati in area medica (contro gli 871 del giorno prima) e 39 (-4) in terapia intensiva.

CAMPANIA - Sono 6.971 i nuovi contagi da coronavirus emersi oggi, 16 aprile, in Campania dall'analisi di 37.878 test, 4 i decessi registrati nel bollettino odierno diffuso dall'unità di crisi della Regione Campania. Negli ospedali della regione sono ricoverati 35 pazienti Covid in terapia intensiva e 703 pazienti Covid in reparti di degenza.

EMILIA ROMAGNA - Sono 4.656 i contagi oggi, 16 aprile, in Emilia-Romagna su un totale di 20.838 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 9.246 molecolari e 11.592 test antigenici rapidi. Lo riferisce il bollettino con i dat Covid della Regione. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 22,3%. Undici i decessi. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 30 (-1 rispetto a ieri, pari al -3,2%), l’età media è di 68,6 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.278 (-32 rispetto a ieri, -2,4%), età media 75,7 anni. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 46,2 anni.

TOSCANA - Sono 3.983 i nuovi contagi da coronavirus oggi 16 aprile in Toscana, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 7 morti. I nuovi casi, 1.055 confermati con tampone molecolare e 2.928 da test rapido antigenico, portano il totale a 1.050.045 dall'inizio della pandemia da Coronavirus e sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 3.983 nuovi positivi odierni è di 46 anni circa. Il 16% ha meno di 20 anni, 18% tra 20 e 39 anni, 32% tra 40 e 59 anni, 24% tra 60 e 79 anni, 10% ha 80 anni o più. Oggi sono stati eseguiti 4.596 tamponi molecolari e 20.545 tamponi antigenici rapidi, di questi il 15,8% è risultato positivo. Sono invece 5.326 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 74,8% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 51.754, +2,8% rispetto a ieri. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 988.601 (94,1% dei casi totali). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 740 (8 in meno rispetto a ieri, meno 1,1%), 30 in terapia intensiva (6 in meno rispetto a ieri, meno 16,7%). Dei 7 nuovi decessi 5 sono uomini e 2 donne con un'età media di 83 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 1 a Massa Carrara, 1 a Pisa, 2 a Arezzo, 1 a Siena, 2 a Grosseto.

PUGLIA - Sono 5.277 i nuovi contagi da coronavirus oggi 16 aprile in Puglia, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 19 morti. I nuovi casi, individuati attraverso 28.835 tamponi, sono così suddivisi per provincia: Bari: 1.954; Bat: 391; Brindisi: 474; Provincia di Foggia: 673; Lecce: 956; Taranto: 752; Residenti fuori regione: 57; Provincia in definizione: 20. Sono 101.285 le persone attualmente positive, 610 ricoverate in area non critica e 29 in terapia intensiva. Dati complessivi: 1.002.188 casi totali, 10.217.614 tamponi eseguiti, 892.747 persone guarite e 8.156 decessi.

FRIULI VENEZIA GIULIA - Sono 324 i nuovi contagi rilevati oggi, 16 aprile, in Friuli Venezia Giulia su 3.557 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 9,11%. Lo riferisce il bollettino con i dati Covid della Regione. Sono inoltre 6.556 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 870 casi (13,27%). Due i decessi, mentre scendono a due le persone ricoverate in terapia intensiva e a 138 i pazienti ospedalizzati in altri reparti.

SARDEGNA - In Sardegna si registrano oggi 1643 ulteriori casi confermati di positività al Covid (di cui 1358 diagnosticati da antigenico). La riferisce la Regione Sardegna in una nota. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 9443 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 19 (-2). I pazienti ricoverati in area medica sono 331 (-5). Sono 29762 sono casi di isolamento domiciliare (-96). Si registra il decesso di un uomo di 68 anni residente nel Sud Sardegna.

BASILICATA - In Basilicata sono 714 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2, su un totale di 3.322 tamponi (molecolari e antigenici), e si registrano 2 decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. Le persone decedute sono due donne di 92 e 84 anni che risiedevano a Grassano e Potenza. Sono state registrate 663 guarigioni. I ricoverati per Covid-19 sono 93 (-2) di cui 2 in terapia intensiva: 69 (di cui 2 in TI) nell'ospedale di Potenza; 24 in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 26.524. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 279 somministrazioni. Finora 468.045 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (84,6 per cento della popolazione che ammonta a 553.254 residenti), 441.552 hanno ricevuto la seconda (79,8 per cento), 354.261 sono le terze dosi (64 per cento) e 568 (0,1 per cento) le quarte dosi, per un totale di 1.264.426 somministrazioni effettuate.

VALLE D'AOSTA - Nelle ultime 24 ore in Valle d'Aosta sono stati rilevati 104 nuovi positivi al Covid-19 e ed è stato registrato un decesso. Le guarigioni sono state 52. Gli attuali contagiati salgono a 1.392, di cui 16 ricoverati in ospedale ed uno in terapia intensiva. Sono 1.375 le persone in isolamento domiciliare. Dall'inizio della pandemia le vittime sono 528. E' quanto si legge nel bollettino sull'emergenza Covid emesso dalla Regione della Valle d'Aosta in base ai dati dell'Usl.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli