Covid oggi Italia, bollettino Protezione Civile e contagi regioni 3 settembre

·4 minuto per la lettura

Il bollettino Covid Italia di oggi, venerdì 3 settembre 2021. Mentre si discute di obbligo vaccinale, terza dose e green pass esteso, ecco dati e news della Protezione Civile e del ministero della Salute - regione per regione - su contagi, ricoveri, morti da Veneto e Lombardia, Toscana e Lazio, Campania, Puglia e Sicilia, che in zona gialla potrebbe essere raggiunta da altre regioni. Riflettori puntati su Sardegna e Calabria. I dati:

Sono 338 i contagi da coronavirus in Puglia oggi, 3 settembre 2021, secondo i dati covid-19 del bollettino della regione. Da ieri, registrati 3 morti. I nuovi casi - spiccano i 115 in provincia di Lecce - sono stati individuati su 14.743 test. Le persone attualmente positive sono 4.383. I pazienti covid ricoverati in ospedale in area non critica sono 228. In terapia intensiva, invece, 20 persone.

Sono 637 contagi da coronavirus in Veneto oggi, 3 settembre 2021, secondo i dati covid-19 del bollettino della regione diffuso dal governatore Luca Zaia. Da ieri registrati 2 morti. I nuovi casi sono stati individuati su 41.430 tamponi: il tasso di positività è all'1,53%. I pazienti covid ricoverati sono 279 (-7). Le persone in terapia intensiva sono 54 (-1). "Non c'è remissione della curva, nulla di preoccupante ma non bisogna abbassare la guardia. E' evidente che l'infezione ci sia. Abbiamo l'incidenza a 92 casi per 100mila abitanti. L'occupazione delle terapie intensive è al 5%, quello dell'area non critica è al 3%", dice Zaia evidenziando che la regione non rischia di lasciare la zona bianca per passare in zona gialla.

Sono 525 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 3 settembre 2021, secondo i dati covid-19 nel bollettino della regione anticipati dal governatore Eugenio Giani. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 525 su 18.236 test di cui 9.069 tamponi molecolari e 9.167 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 2,88% (8,3% sulle prime diagnosi)", scrive Giani sui social, aggiungendo che "l'incidenza regionale degli ultimi 7 giorni è 96 casi ogni 100mila abitanti".

L’82% dei toscani over 12 ha ricevuto la prima dose di vaccino, 2 milioni e 204 mila persone anche il richiamo, pari al 68%. I vaccini attualmente somministrati sono 4.907.183.

Sono 87 (di età compresa tra 2 e 83 anni) i contagi da coronavirus in Abruzzo oggi, 3 settembre 2021, secondo i dati covid-19 del bollettino della regione. Da ieri, registrato un morto: si tratta di un 96enne della provincia di Pescara, il cui decesso è avvenuto nei giorni scorsi, ma è stato comunicato solo oggi dalla Asl.

Rispetto a ieri, altri 141 guariti. Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 2.209, nel totale sono ricompresi anche 405 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche (-55 rispetto a ieri). Sono 87 i pazienti (+1 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 5 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 2117 (-56 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Secondo i dati della regione Valle d'Aosta sono stati 3 i nuovi contagi di Covid-19. Nel bollettino non è stato registrato alcun morto nelle ultime 24 ore. Il totale dei positivi nella regione sono stati in tutto 12.028. I contagiati attuali sono 102, quattro in meno di ieri e tutti in isolamento domiciliare. I casi testati sono complessivamente 81.051, i guariti rispetto a ieri sono cresciuti di sette unità a 11.453. I decessi di persone risultate positive al Covid in Valle d’Aosta da inizio epidemia sono 473.

Covid, dai dati della regione Sardegna risulta che i nuovi contagi sono stati 269 da ieri e un morto, una donna di 86 anni residente nel cagliaritano. Dal bollettino dell'isola i test fatti sono stati 8.322, tra molecolari e antigenici, nelle ultime 24 ore. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono stati 24, uno in più rispetto a ieri. I pazienti ricoverati in area medica sono 227, uno in meno rispetto a ieri. In isolamento domiciliare 6.835 casi, 201 in meno rispetto a ieri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli