Covid oggi Italia, bollettino Protezione Civile e contagi regioni 8 novembre

·3 minuto per la lettura

Il bollettino con numeri e dati Covid in Italia oggi, lunedì 8 novembre, con news della Protezione Civile e del ministero della Salute - regione per regione - su contagi da coronavirus, ricoveri e morti. Mentre la quarta ondata è in corso, l'Italia accelera sulla terza dose. Numeri, date e notizie da Lombardia e Lazio, Piemonte e Veneto, Toscana e Lazio, Campania, Puglia e Sicilia. Il bollettino delle grandi città come Roma, Milano e Napoli.

I DATI DELLE REGIONI, IL BOLLETTINO

SARDEGNA

Sono 30 i nuovi contagi di Coronavirus in Sardegna oggi, 8 novembre 2021, secondo i dati de bollettino Covid della Regione. Testate 783 persone e processati 3.553 tamponi tra molecolari e antigenici. Non si registrano nuovi decessi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 6, mentre sono 49 (+3) quelli in area medica. In isolamento domiciliare ci sono 1491 persone, 12 in più di ieri.

TOSCANA

Sono 263 i nuovi contagi da coronavirus registrati in Toscana oggi, 8 novembre, secondo i dati del bollettino Covid. Si registrano altri 3 morti. I nuovi casi Covid (251 confermati con tampone molecolare e 12 da test rapido antigenico), che sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente, portano a 292.182 il totale dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 278.235 (95,2% dei casi totali).

Oggi sono stati eseguiti 5.757 tamponi molecolari e 6.932 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,1% è risultato positivo. Sono invece 4.215 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 6,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 6.639, -0,9% rispetto a ieri. I ricoverati sono 305 (7 in più rispetto a ieri), di cui 28 in terapia intensiva (1 in più). Si registrano 3 nuovi decessi: 2 uomini e una donna con un'età media di 89,7 anni (1 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Lucca).

VENETO

Sono 432 i nuovi contagi da coronavirus oggi 8 novembre in Veneto, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registra 1 morto. I nuovi casi sono stati individuati a fronte di 6.608 tamponi molecolari e di 23.260 tamponi antigenici. Salgono a 485.378 i casi da inizio della pandemia, le vittime complessive sono quindi 11.849. E Sono 12.903 gli attuali positivi, 214 il totale dei ricoverati positivi, 46 in terapia intensiva.

BASILICATA

Sono 25 i contagi da coronavirus in Basilicata oggi, 8 novembre 2021, secondo i dati del bollettino covid della regione. Non si registrano morti. I nuovi casi (tutti residenti) sono stati individuati su un totale di 522 tamponi molecolari, e non si registrano decessi per Covid-19. I lucani guariti o negativizzati sono 15. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 25 (dato invariato) di cui nessuno in terapia intensiva mentre gli attuali positivi residenti in Basilicata sono in tutto 879.

Per la vaccinazione, sono state effettuate 2.018 somministrazioni in due giorni. Finora 433.726 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (78,4 per cento del totale della popolazione residente), 396.312 hanno completato il ciclo vaccinale (71,6 per cento) e 10.554 sono le terze dosi, per un totale di 840.592 somministrazioni effettuate.

PUGLIA

Sono 150 i nuovi contagi da coronavirus oggi 8 novembre in Puglia, secondo i dati dell'ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 3 morti. I nuovi casi, individuati attraverso 15.230 tamponi, sono così suddivisi per Provincia: Bari: 43; Bat: -1; Brindisi: 4; Foggia: 50; Lecce: 47; Taranto: 5; Residenti fuori regione: 0; Provincia in definizione: 2.

Sono 3.492 le persone attualmente positive, 151 i ricoverati in area non critica, 20 in terapia intensiva. Dati complessivi: 274.354 casi totali da inizio emergenza, 4.333.007 i test eseguiti, 264.010 le persone guarite, 6.852 le persone decedute.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli