Covid oggi Italia, bollettino Protezione Civile e contagi regioni 9 dicembre

·5 minuto per la lettura

Il bollettino con i numeri Covid in Italia oggi, giovedì 9 dicembre 2021, dati e news della Protezione Civile e del ministero della Salute - regione per regione - su contagi da coronavirus, ricoveri e morti. Mentre la variante Omicron è individuata in 57 paesi e solo 5 regioni italiane sono zona gialla secondo la mappa Ecdc, in base al report Gimbe aumentano casi, ricoveri e decessi. Ecco i numeri da Lombardia e Lazio, Campania e Toscana, Puglia e Sicilia. Il bollettino delle grandi città come Milano, Roma e Napoli.

Nessun decesso e 39 nuovi casi positivi al Covid in Valle d’Aosta. Il totale delle persone contagiate da inizio epidemia a oggi sale, pertanto, a 13.651. I positivi attuali sono 744, di cui 719 in isolamento domiciliare, 24 ricoverati in ospedale, uno in terapia intensiva. I guariti complessivi sono 12.425, + 26 rispetto a ieri. I casi fino ad oggi testati sono 100.151, i tamponi effettuati 306.455. I decessi di persone risultate positive al Covid in Valle d’Aosta da inizio emergenza a oggi sono 482.

Sono 229 i contagi da coronavirus in Puglia oggi, 9 dicembre 2021, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione. Si registra un morto. I nuovi casi sono stati individuati su 16.663 test giornalieri. Spiccano gli 87 contagi in provincia di Bari e i 75 in provincia di Foggia. Sono 30 quelli in provincia di Lecce e 21 in provincia di Brindisi. Le persone attualmente positive sono 4.886. I pazienti covid ricoverati in ospedale in area non critica sono 136. In terapia intensiva, invece, 18 malati.

In Sardegna si registrano oggi 181 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1965 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7377 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 9 ( 1 in più di ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 93 ( 4 in più di ieri). 2954 sono i casi di isolamento domiciliare ( 40 in meno di ieri). Si registrano due decessi: un uomo di 77 anni, residente nella provincia del Sud Sardegna e un'altra persona residente nella provincia di Nuoro''. Lo comunica la Regione Sardegna.

Sono 114 i nuovi contagi da coronavirus rilevati oggi, 9 dicembre, in Basilicata, su un totale di 1.473 tamponi molecolari. Non si registrano decessi per Covid-19. Lo riferisce il bollettino della Regione. I lucani guariti o negativizzati sono 84. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 20 (+2) di cui 1 in terapia intensiva. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 1.239 (+30). Per la vaccinazione, in due giorni sono state effettuate 5.146 somministrazioni di cui circa 4.400 sono terze dosi. Finora 439.737 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (79,5 per cento del totale della popolazione residente in Basilicata, compresi under 12), 407.693 hanno completato il ciclo vaccinale (73,7 per cento) e 80.708 sono le terze dosi (14,5 per cento), per un totale di 928.138 somministrazioni effettuate.

Sono 1.928 i nuovi contagi da coronavirus rilevati oggi, 9 dicembre, in Veneto, mentre si registrano anche 4 vittime. Lo riferisce il bollettino con i dati Covid della Regione. Il totale degli infetti dall'inizio della pandemia raggiunge i 540.695, quello dei decessi i 12.027. Le persone attualmente positive e in isolamento sono 43.619 (+ 1.054). Netto l'aumento dei ricoveri negli ospedali. I ricoverati per Covid sono oggi 797 (+56): nelle aree mediche sono 741 (-31), quelli nelle terapie intensive 132 (+3).

Sono 763 i nuovi contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia secondo il bollettino di oggi, 9 dicembre. Si registrano inoltre altri 5 morti. 5.207 i tamponi molecolari effettuati dai quali sono stati rilevati 643 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 12,34%. Sono inoltre 6.940 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati altri 120 casi (1,72%).

Nella giornata odierna si registrano i decessi di 5 persone: nello specifico, si tratta di un uomo di 88 anni di Ronchi dei Legionari (deceduto in ospedale), un uomo di Pordenone di 86 anni (deceduto in ospedale), un uomo di 81 anni di Sacile (deceduto in ospedale), un uomo di 80 anni di Azzano Decimo (deceduto in ospedale) ed infine un uomo di 74 anni di Codroipo (deceduto in ospedale). Le persone ricoverate in terapia intensiva scendono a 25, così come scendono a 297 i pazienti presenti in altri reparti. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

Sono 659 i contagi da coronavirus in Toscana oggi, 9 dicembre 2021, secondo numeri e dati covid del bollettino della regione anticipato dal governatore Eugenio Giani sui social. Registrati altri 4 morti. "I nuovi casi registrati in Toscana sono 659 su 17.935 test di cui 8.085 tamponi molecolari e 9.850 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 3,67% (11,7% sulle prime diagnosi)", scrive Giani aggiungendo che i vaccini attualmente somministrati sono 6.555.253. I nuovi casi sono lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 288.498 (93,9% dei casi totali). I ricoverati sono 325 (8 in più rispetto a ieri), di cui 47 in terapia intensiva (stabili). Complessivamente, 10.953 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (263 in più rispetto a ieri, più 2,5%).

Sono 27.286 (181 in meno rispetto a ieri, meno 0,7%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 9.721, Nord Ovest 11.891, Sud Est 5.674). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 325 (8 in più rispetto a ieri, più 2,5%), 47 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). Le persone complessivamente guarite sono 288.498 (384 in più rispetto a ieri, più 0,1%).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli