Cacciari: "Covid muta e vaccino non lo elimina, contagio continuerà"

·1 minuto per la lettura

Il virus del Covid "muta e il vaccino non serve per eliminarlo e quindi il contagio continuerà". E' quanto ha detto all'Adnkronos Massimo Cacciari, aggiungendo che "quando c'è l'inverno ed è più freddo riprenderà con più lena che durante l'estate. Ogni sei, sette, otto mesi, oppure ogni anno ci vaccineremo tutti per avere il green pass e il governo sarà soddisfatto. E' molto semplice". In questo quadro, secondo Cacciari, visto che "la vaccinazione presenta questi limiti bisognerebbe vedere forse altri strumenti con i quali affrontare questa grave influenza sapendo in coscienza che questo vaccino non elimina né il contagio né il contagiare e questo vale in tutto il mondo. In Inghilterra mi pare che vivano tranquillamente anche in questa situazione. I medici staranno più attenti, staremo attenti tutti. E poi se vogliono chiudere di nuovo si accomodino".

Controllare il green pass prima di salire sul treno? "Cosa cambia? Ci sarà un po' di coda, quindi più possibilità di contagio stando in coda" commenta una delle misure contenute nell'ordinanza firmata ieri dal ministro della Salute Speranza, di concerto con il titolare dei Trasporti Enrico Giovannini, per contrastare l'avanzata dei contagi in Italia. Il filosofo risponde anche indirettamente anche al presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il quale ha chiuso alla possibilità di nuove chiusure sottolineando che sarebbero 'meglio restrizioni per i non immunizzati'. "Ci sono già le restrizioni per quelli che non sono stati vaccinati, che novità è?" conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli