Covid oggi Italia, De Luca: "Lockdown per i no vax? Sarebbe il minimo"

·1 minuto per la lettura

"Lockdown per i non vaccinati? Sarebbe il minimo, per quello che mi riguarda". E' quanto ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. "Cominciamo a capire qual è la ricaduta negativa degli atteggiamenti di irresponsabilità che abbiamo riconosciuto in queste settimane - ha aggiunto De Luca - l’irresponsabilità di chi finge per scambiare per libertà democratica quella che nei Paesi civili si chiama irresponsabilità. Mi auguro che tutti quanti, di fronte a questa quarta ondata, capiscano che il dovere di tutelare la salute dei cittadini appartiene a tutti. Mi pare evidente chi non si vaccina non può avere gli stessi diritti di chi si è vaccinato e ha dato prova di senso di responsabilità".

"In Campania siamo già partiti con le terze dosi a tutti i nostri cittadini che hanno fatto le altre somministrazioni da 6 mesi, abbiamo deciso di non aspettare l'inizio di dicembre" ha detto De Luca, che ieri ha annunciato la possibilità di sottoporsi alla terza dose di vaccino anti Covid-19 da subito e per tutte le fasce d'età.

"Abbiamo una situazione articolata - ha aggiunto De Luca - la priorità assoluta è il personale sanitario e il personale scolastico. Se vogliamo evitare di chiudere tra tre settimane le scuole dobbiamo vaccinare tutto il personale scolastico. Poi abbiamo deciso di non aspettare l'inizio di dicembre: chi ha fatto da 6 mesi l'ultima somministrazione può andare senza prenotazione a farsi la terza dose nelle strutture delle Asl. Dobbiamo correre, quando parliamo di contagio i tempi non sono indifferenti. Un mese prima o un mese dopo può significare salvare l'economia di un territorio o dover chiudere tutto".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli