Covid oggi Lazio, 6.198 contagi e 5 morti. A Roma 3.147 casi

·2 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Sono 6.198 i contagi e 5 i morti Covid oggi, 17 aprile,nel Lazio secondo il bollettino con i dati della Regione. Nello specifico "su 5.916 tamponi molecolari e 34.212 tamponi antigenici per un totale di 40.128 tamponi, si registrano 6.198 nuovi casi positivi (-696), sono 5 i decessi (-2), 1.166 i ricoverati (-25), 68 le terapie intensive (-1) e +3.442 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,4%. I casi a Roma città sono a quota 3.147.

"Quarta dose: aperte le prenotazioni sul portale regionale (https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/main/home) secondo le consuete modalità oppure presso il proprio medico di medicina generale o in farmacia. Si ricorda che la vaccinazione con 4 dose è rivolta a over 80 e over 60 che rientrino nelle categorie di fragilità individuate dal Ministero. Ricordiamo inoltre che chi è stato positivo dopo la terza dose (booster) è esentato dal nuovo richiamo", si spiega nella nota. "Successo e grande adesione per ‘Aprile Blu’ il mese dedicato ai disturbi dello spettro autistico con visite nei weekend soprattutto nella fascia 0-6 anni e tutte le informazioni presso tutte le Asl del territorio. Tutte le info su Salutelazio.it", prosegue. "Attivi a Roma gli hub di Ostiense, Termini e di via Lamaro dedicati ai cittadini provenienti dall’Ucraina. Fino ad oggi sono state rilasciate oltre 16.000 tessere Stp (straniero temporaneamente presente). Tutti hanno effettuato un colloquio di orientamento sanitario, il tampone e chi non lo avesse già eseguito, anche il vaccino".

"Superata quota 13 milioni e 400 mila vaccini complessivi, superate le 3,9 milioni di dosi booster effettuate, oltre l’82% di copertura con dosi booster della popolazione adulta. Nella fascia pediatrica 5-11 anni sono oltre 147 mila i bambini con prima dose", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli