Covid Slovacchia, presidente Caputova chiede lockdown generale

·1 minuto per la lettura

La presidente della Slovacchia Zuzana Caputova ha chiesto al governo di imporre immediatamente un lockdown generale come nella vicina Austria per far fronte al dilagare dei contagi di Covid-19. "Siamo il peggior Paese del mondo per il numero di contagi rispetto alla popolazione. Gli ospedali sono al limite delle capacità e devono limitare le cure. Il personale sanitario è esausto e implora il nostro aiuto. Ma invece di ringraziamenti ottiene minacce e insulti", ha detto Caputova in un appassionato discorso dopo la visita ad un ospedale a Bratislava. La scelta del lockdown è ingiusta verso chi è vaccinato, ma purtroppo non c'è scelta, ha sottolineato.

L'intervento di Caputova arriva mentre il Paese di 5,4 milioni di abitanti ha registrato nelle ultime 24 ore 6.739 nuovi contagi e 66 morti. Negli ospedali sono ricoverati 3.182 pazienti Covid. Solo il 47% della popolazione ha ricevuto due dosi di vaccino.

Caputova non ha il potere d'imporre il lockdown, ma è il politico più popolare del Paese e le sue parole hanno un peso. Finora la coalizione di quattro partiti che governa il Paese non è riuscita a imporre misure decise contro il contagio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli