Covid oggi Trieste, sindaco: "Ripresa contagi per proteste"

·1 minuto per la lettura

A Trieste crescono i contagi da Covid-19 complici anche le diverse proteste di persone contrarie a vaccini e Green Pass. Una situazione che preoccupa non poco il sindaco Roberto Dipiazza. "Purtroppo abbiamo queste manifestazioni che hanno fatto crescere in maniera esponenziale i contagi da Coranovirus, oltre al fatto che un terzo della popolazione non si è vaccinata. Venerdì ho fatto la terza dose - sto benissimo - e adesso sto invitando tutti i cittadini che non l'hanno ancora fatto a vaccinarsi. Guai se dovessero tornare le chiusure, sotto il punto di vista economico sarebbe un vero disastro", sottolinea all'Adnkronos Dipiazza, sindaco di Trieste. La sua provincia è in cima alla classifica tra le dieci dove l'incidenza nell'ultima settimana è più alta, ha toccato 410 contagi ogni centomila abitanti. Le rianimazioni sono vicine al 10%.

"Ci sono manifestanti no vax arrivati da fuori, un problema sul problema. La gente qui non ne può più: abbiamo raccolto almeno 60.000 firme. Non credevo mai potesse succedere qui, nella mia città. Una vergogna", dice il sindaco.

"Dopo quello che ho fatto in tanti mesi per far avanzare la città, non oso immaginare se dovessimo entrare in zona rossa, arancione ma anche banalmente in zona gialla: sarebbe un dramma. Dobbiamo dire chiaramente che la gente deve vaccinarsi. Anzi bisognerebbe ricorrere all'obbligo, è questo quello che non sappiamo fare in questo Paese. Ho amici ricoverati in terapia intensiva e c'è ancora chi se ne frega", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli