Covid oggi Ucraina, salgono contagi: proteste a Kiev contro obbligo vaccinale

·1 minuto per la lettura

Continuano ad aumentare i casi di coronavirus in Ucraina, dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 23.393 nuovi contagi. Lo riferiscono le autorità sanitarie locali, mentre nelle piazza di Kiev sono scesi i manifestanti no vax dopo la decisione del governo di sospendere lo stipendio ai dipendenti statali, insegnanti compresi, se rifiutano di vaccinarsi contro il Covid-19 entro l'8 novembre.

Tra i nuovi contagiati si contano anche 1.406 bambini e 421 medici, si legge in una nota del ministero della Salute postata su Facebook. Nell'ultima giornata ci sono stati anche 720 decessi per complicanze riconducibili al coronavirus. Tra le misure adottate dal governo di Kiev per cercare di fermare la pandemia, l'obbligo di mostrare un test negativo o l'effettuata vaccinazione anti Covid-19 per salire su aerei, treni e autobus a lunga percorrenza.

"Le persone che si sono riunite oggi e che fanno appello a non vaccinarsi, secondo me si prendono gioco dei nostri medici e delle nostre famiglie, che, purtroppo, hanno perso i loro parenti a causa del coronavirus", ha detto il ministro della Salute ucraino Viktor Lyashko nel corso di una conferenza stampa trasmessa in tv. "Fidatevi di me, questo spirito anti-vaccinazione scompare rapidamente nelle unità di terapia intensiva e i certificati falsi non funzionano", ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli