Covid oggi Veneto, Zaia: "Rischio zona arancione tra una ventina di giorni"

·1 minuto per la lettura

Rischio zona arancione per il Veneto, il problema potrebbe porsi tra una ventina di giorni. "Mediamente carichiamo a bordo circa una cinquantina di pazienti al giorno, anche se è anche vero che ne dimettiamo, quindi verosimilmente, se non accade nulla, noi comunque, nel giro di 20 giorni, dovremo cominciare a porci il problema della zona arancione”. Lo ha detto a Sky TG24 Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, ospite di ‘Timeline’, rispondendo alla domanda su quale sia la situazione dell’occupazione degli ospedali nella sua Regione.

“In questo momento siamo al 17-18%, dunque circa 1300 pazienti, di occupazione in area non critica. Questo vuol dire che per raggiungere il 30%, soglia limite per passare in zona arancione, si dovrebbero aggiungere, all’incirca, un altro migliaio di pazienti in più".

“Ma lo stesso problema – ha aggiunto – dovranno cominciare a porselo anche altre Regioni. Forse qualcuno non fa i conti a casa sua, ma posso garantire che, come accade per il giallo, accadrà anche per l’arancione. Fermo restando che, invece, ci aspettiamo un plateaux da qui ai prossimi 10 giorni: potrebbe essere che ci sia una fase di stallo dei contagi, e che poi cominci una fase di decrescita. Questa è la nostra speranza”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli