Covid: Oms, aumento casi e morti solo in Europa, +7% e +10% in 7 giorni

·1 minuto per la lettura
featured 1537271
featured 1537271

Milano, 10 nov. (Adnkronos Salute) – Crescono dell'1% i casi di Covid-19 a livello globale nel periodo 1-7 novembre, secondo l'ultimo report settimanale dell'Organizzazione mondiale della sanità che segnala nel periodo in esame poco più di 3,1 milioni di nuovi contagi. "Una leggera tendenza al rialzo", spiega l'Oms, che dipende però dalla sola regione europea, l'unica a registrare un aumento delle infezioni da Sars-CoV-2 (+7%), al contrario delle altre regioni che riportano numeri stabili o in calo. Anche i decessi risultano in crescita nella sola regione europea (+10%), mentre diminuiscono nelle altre regioni e a livello globale, con oltre 48mila nuovi morti segnalati (-4%).

Al 7 novembre – si legge nel rapporto – sono stati registrati da inizio emergenza oltre 249 milioni di casi Covid confermati e oltre 5 milioni di decessi.

Le regioni che nell'ultima settimana analizzata dall'Oms riportano i tassi di incidenza settimanale di Covid-19 più elevati per 100mila abitanti sono la regione europea (208,9 nuovi casi per 100mila) e le Americhe (68,6/100mila). Le stesse due regioni registrano la più alta incidenza settimanale di decessi (2,9 e 1,3 morti per 100mila abitanti rispettivamente).

In valore assoluto, il numero maggiore di nuove infezioni da Sars-Cov-2 è stato segnalato da Stati Uniti (510.968 nuovi casi, -3%), Federazione Russa (281.305, +3%), Regno Unito (252.104, -12%), Turchia (197.335, +8%) e Germania (169.483 nuovi casi, +29%)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli