Covid: Oms, 'casi in crescita per la seconda settimana, +30% in Europa'

·1 minuto per la lettura
featured 1420330
featured 1420330

Milano, 7 lug. (Adnkronos Salute) – Per la seconda settimana i casi di Covid-19 a livello globale sono in "lieve aumento", dopo che per 7 settimane consecutive era stato registrato un calo. Nei 7 giorni compresi fra il 28 giugno e il 4 luglio i nuovi contagi sono stati oltre 2,6 milioni, riferisce l'Organizzazione mondiale della sanità nel suo report settimanale sull'andamento della pandemia di Sars-CoV-2. Prosegue invece il calo dei decessi, che nel periodo in esame sono stati 54mila (-7%), il dato più basso da inizio ottobre 2020. Complessivamente, da inizio emergenza i contagi superano i 183 milioni e i morti sono quasi 4 milioni.

"Questa settimana tutte le Regioni" dell'Oms, "tranne le Americhe, hanno riportato un aumento di nuovi casi", spiega l'agenzia ginevrina, sottolineando in particolare che "la Regione Europea ha registrato un forte aumento dell'incidenza (+30%) rispetto alla settimana precedente, mentre la Regione africana ha registrato un forte aumento della mortalità (+23%)". In generale, nonostante il calo complessivo, "tutte le Regioni, ad eccezione di Americhe e Sud-Est Asiatico, hanno riportato un aumento dei decessi nell'ultima settimana".

Nei 7 giorni analizzati "il numero più alto di nuovi casi è stato segnalato dal Brasile (364.709, -30%)", seguito da "India (312.250, -11%), Colombia (204.556, dato stabile), Indonesia (168.780, +35%) e Regno Unito (161.805, +67%)".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli