Covid, Oms: Italia prima in Europa per nuovi morti in 7 giorni

(Adnkronos) - Calano i casi e i morti di Covid-19 a livello globale. Nella settimana dal 16 al 22 maggio, sono oltre 3,7 milioni i nuovi contagi segnalati di casi (-3% rispetto ai 7 giorni precedenti) e oltre 9mila i decessi (-11%), per un totale di oltre 522 milioni di casi confermati e oltre 6 milioni di morti registrati nel pianeta da inizio pandemia. E' quanto emerge dall'ultimo report settimanale dell'Organizzazione mondiale della sanità, che indica l'Italia seconda a livello globale e prima in Europa per nuovi decessi, e seconda nell'area europea per nuovi contagi.

Nel periodo analizzato - si precisa nel rapporto - il numero dei nuovi casi settimanali è aumentato in due regioni Oms (Americhe, +13%; Pacifico occidentale, +6%), mentre le altre 4 riportano un calo. Registra una crescita dei morti la regione del Mediterraneo orientale (+30%); stabili Pacifico occidentale e Americhe, trend decrescenti nelle altre 3.

Ancora una volta l'Oms avverte che "queste tendenze dovrebbero essere interpretate con cautela, poiché diversi Paesi hanno progressivamente modificato le loro strategie di test, con una conseguente riduzione del numero complessivo di tamponi eseguiti e dunque dei casi rilevati".

Dal 16 al 22 maggio, il maggior numero di nuovi positivi è stato registrato da Stati Uniti (713.882, +18%), Cina (543.290, +39%), Australia (360.323, +8%), Germania (268.396, -35%) e Giappone (249.210, -11%), mentre il maggior numero di decessi è stato riportato da Usa (1.957, +2%), Italia (736, -4%), Brasile (713, +3%), Federazione Russa (680, -6%) e Spagna (564, +118%).

Guardando alla regione europea, sono oltre 1,1 milioni i contagi negli ultimi 7 giorni esaminati dall'Oms (-20%). Tuttavia - si evidenzia nel report - Spagna, Uzbekistan e Monaco hanno segnalato aumenti superiori al 20%, con un +115% per la Spagna. In diminuzione anche i nuovi morti riportati, oltre 3.500 (-23%).

Il maggior numero di nuovi positivi è stato segnalato da Germania (268.396, 322,7/100mila, -35%), Italia (199.116, 333,9/100mila, -24%) e Portogallo (164.225, 1.595,1/100mila, +7%). In testa per più decessi registrati ci sono invece Italia (736, 1,2/100mila, -4%), Federazione Russa (680, meno di 1/100mila, -6%) e Spagna (564, 1,2/100mila, 118%).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli