Covid, Palù: "Virus mutato e più contagioso"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Il virus ha subito molte mutazioni ed è diventato più contagioso". Sono le parole del professor Giorgio Palù a L'aria che tira a La7. "Una mutazione in particolare è stata studiata in vitro e in vivo. Non abbiamo prove che sia più virulento, né che sia meno virulento. Questi virus tendono ad adattarsi, è molto probabile che dovremo conviverci. Ce lo dice la storia di altri virus", aggiunge.

"La mascherina chirurgica ha un livello di protezione del 90-92% de la indossano tutti. Se la indossa una sola persona, è efficace al 40%. Va portata correttamente, la superficie esterna si può contaminare. Può diventare un mezzo di diffusione. Nei mezzi pubblici, dove si è contatto gomito a gomito, il potere della mascherina viene meno", prosegue.

Palù confessa di aver osservato con preoccupazione la situazione a Napoli in una recente visita. "Ad ottobre, c’erano molti giovani senza mascherina. Una folla sul lungomare. Mi sono dovuto scansare. Il senso di responsabilità è venuto meno durante l’estate", spiega.