Covid, parte progetto europeo per studio cura con plasma... -2-

Cro-Mpd

Roma, 1 lug. (askanews) - "Support-E una iniziativa unica pan-europea, e sar fondamentale per valutare il plasma da convalescente come percorso terapeutico per i pazienti affetti da Covid-19, in un momento in cui non ci sono ancora trattamenti validati. una chiara dimostrazione del ruolo fondamentale dei Sistemi sangue nel contribuire alle politiche di salute pubblica e alle misure sanitarie per garantire le migliori cure ai pazienti europei. Il forte sostegno della Commissione al progetto sottolinea l'importanza di un lavoro coordinato a livello europeo, portato avanti da un network di esperti", commenta Pierre Tiberghien, presidente dell'EBA e coordinatore del progetto.

"La pandemia ha generato un forte interesse nell'utilizzo del plasma iperimmune contro il Covid-19, nel nostro paese come in tutto il resto del mondo. Questo progetto permetter un approccio pi armonico al tema e volto alla ricerca di solide evidenze scientifiche, anche in previsione di un possibile ritorno del virus o dell'arrivo di altri. Il contributo italiano sar determinante, grazie anche alla partecipazione dei centri di Pavia e Mantova, che collaborano proficuamente da anni con il Cns", spiega Giancarlo Maria Liumbruno, direttore generale del Cns.

"Sono veramente felice ed orgoglioso per l'approvazione del progetto. stato un mese di lavoro intenso che mi ha visto impegnato quotidianamente assieme ai colleghi di Pavia, del Cns e agli altri partner europei", commenta Massimo Franchini, Direttore del Servizio Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell'Ospedale Carlo Poma di Mantova. (segue)