Covid, partner cinese AstraZeneca pensa di poter produrre 400 million dosi vaccino l'anno

·1 minuto per la lettura
Un operatore sanitario estrae una dose del vaccino AstraZeneca contro il Coronavirus nel centro vaccinale Newcastle Eagles Community Arena

PECHINO (Reuters) - La cinese Shenzhen Kangtai Biological Products ha reso noto di aver completato una struttura pensata per essere in grado di produrre 400 milioni di dosi all'anno del vaccino contro il Covid-19 di AstraZeneca, raddoppiando l'obiettivo di capacità promesso nel 2020.

"Kangtai sta attivamente portando avanti le procedure per i trial clinici e la registrazione del vaccino in Cina, e ha completato un sito di produzione e avviato la fase di produzione sperimentale", ha detto l'azienda con sede Shenzhen in un comunicato.

La casa farmaceutica ha ottenuto l'anno scorso i diritti per fornire il vaccino AZD1222, sviluppato dall'azienda anglo-svedese e dall'Università di Oxford, nella Cina continentale in cambio di una capacità di produzione di almeno 200 milioni di dosi entro la fine del 2021.

Il vaccino potrebbe essere approvato in Cina entro metà 2021, dopo aver raccolto i dati relativi alla sicurezza dei trial di fase I e II in Cina e i dati di efficacia delle sperimentazioni svolte all'estero, ha detto a novembre Leon Wang, capo delle operazioni cinesi di Astrazeneca.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)