Covid, Peluffo(Pd): imbarazzante insistere su efficienza lombarda

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 mar. (askanews) - "Continuare a insistere ancora oggi sull'efficienza del modello lombardo è imbarazzante e offensivo nei confronti di tutti gli ultraottantenni che stanno letteralmente penando per farsi vaccinare. Ma è anche falso perché le evidenze smentiscono questa narrazione". Lo ha scritto in una nota Vinicio Peluffo, segretario del Pd lombardo. "Regione Lombardia da anni è diventata un fortino leghista, un centro di potere senza grandi capacità, addirittura un poltronificio, come ha dimostrato la vicenda di Aria. E la responsabilità è tutta politica, in capo agli azionisti della maggioranza che da vent'anni amministrano la Regione, quindi Lega e Forza Italia" ha aggiunto.

"Nonostante gli attacchi scomposti di Fontana e della Moratti alla macchina organizzativa, al sistema informatico, o all'intero cda, come se la società non fosse totalmente prona alle decisioni della Giunta, Regione Lombardia da anni non funziona più. La pandemia ha solo scoperchiato le tante falle" ha proseguito citando "la superficialità nei tracciamenti, la farraginosità nel monitoraggio, i dati sbagliati sui contagi o addirittura la vicenda surreale dell'antinfluenzale, con le gare per l'acquisto delle dosi in ritardo o andate a vuoto".

"Il tentativo di questa Giunta di addossare le responsabilità ad altri. E provare a cavarsela chiedendo scusa agli anziani vittime di errori, che hanno portato a mancate vaccinazioni e spostamenti di oltre cento chilometri per famiglie e over80, suona sarcastico. Non si può più perdere tempo: non è accettabile buttare dosi, bucare gli appuntamenti, far impazzire persone fragili e anziane. Così è un supplizio, così non ripartiremo. Per questo ci auguriamo che il Governo metta mano al piano vaccinale lombardo in modo deciso e netto. In attesa del voto che ci auguriamo cambierà davvero volto e corso alla Lombardia" ha concluso.