Covid, per il premier è necessario evitare una seconda chiusura generale

·1 minuto per la lettura
Coronavirus, parla Conte: “Dobbiamo scongiurare un secondo lockdown”
Coronavirus, parla Conte: “Dobbiamo scongiurare un secondo lockdown”

Nel corso di un intervento durante il Festival del Lavoro, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha ribadito la necessità di evitare un secondo lockdown, precisando però di essere pronto a intervenire in qualsiasi momento. Il premier ha poi parlato della crescente preoccupazione internazionale per l’aumento dei contagi sia in Italia che in Europa, dove diversi paesi sono ormai nel pieno della cosiddetta seconda ondata come la Francia, che ha da pochi giorni superato il milione di contagi dall’inizio dell’epidemia.

Conte: “Scongiurare un secondo lockdown”

Stando alle parole di Conte il principale modo per poter contrastare l’aumento dei contagi e quello di limitare le attività non necessarie all’economia del Paese, cercando di preservare il comparto produttivo e scolastico da un’eventuale chiusura: “Siamo ancora dentro la pandemia, dobbiamo tenere l’attenzione altissima. Forti anche dell’esperienza della scorsa primavera dobbiamo contenere il contagio puntando a evitare l’arresto dell’attività produttiva e la chiusura di scuole e uffici pubblici”.

È proprio per questo motivo che secondo il premier la necessità principale è ora quella di evitare un secondo lockdown simile a quello già sperimentato durante la prima fase dell’emergenza sanitaria, dato che potrebbe avere ricadute economiche e sociali disastrose per l’intera popolazione: “Dobbiamo scongiurare un secondo lockdown generalizzato, ma pronti a intervenire in qualsiasi momento ove necessario. L’Italia riparte dal lavoro che necessità di uscire da una dimensione squisitamente difensiva per diventare un elemento di dinamico riscatto complessivo”.