Covid, Pirellone approva unanime la mozione "sanitaria" di Azione

Red-Mch
·1 minuto per la lettura

Milano, 3 nov. (askanews) - Il Pirellone ha dato via libera unanime alla mozione presentata dal consigliere regionale di Azione, Niccolò Carretta, che chiede alla giunta, tra le altre cose, di aumentare le Usca sul territorio per fronteggiare l'emergenza Covid-19, di garantire lo screening dei medici e di sostenere economicamente gli specializzandi. "L'approvazione della mozione è un segnale importante per la sanità lombarda", ha detto Carretta. Oltre a misure in favore del personale medico, sanitario e socio-sanitario che, con uno screening maggiormente preciso e ad un piano di prevenzione davvero efficace, sapranno garantire un maggiore livello di assistenza al pubblico, ci sono misure per la differenziazione dei percorsi ospedalieri per aumentarne la sicurezza, ma anche la richiesta di prevedere azioni possibili per elaborare forme di protezione specifiche a seconda delle fasce di età. "Un altro punto importante - ha aggiunto Carretta - è quello che tocca i test rapidi, che vanno implementati con incentivi ad utilizzarli sempre più spesso, creando veri e propri checkpoint e chiedendo ai medici di base di effettuarli soprattutto ai soggetti più fragili". Palla ora alla giunta che dovrà "dare attuazione a queste proposte e portare a terra tutti i progetti che abbiamo proposto. La sfida del Covid è durissima, ma solamente ascoltando chi lo affronta ogni giorno potremo pensare di superarla", ha chiosato Carretta.