Covid: Polonord Adeste, produzione mascherine solo da aziende controllate

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 mar. (Labitalia) – Mai come in questo momento è importante continuare ad assicurare soluzioni utili ed efficaci al contenimento dei contagi da Covid 19. Recentemente si è finalmente aperto il dibattito circa la qualità dei prodotti in circolazione. Polonord Adeste, che da oltre un anno ha concentrato le proprie risorse nel settore della produzione e distribuzione di dpi utili alla lotta alla pandemia, ha accumulato un’ampia esperienza sulle mascherine FFP2 ed FFP3. "Tramite i nostri controller in Cina – dichiara Franco Leoni, amministratore delegato di Polonord Adeste – abbiamo, da tempo, identificato alcune aziende che riteniamo siano diventate delle eccellenze nella produzione di questi dispositivi. Un’azienda produttrice, per passare il nostro audit preliminare, deve garantire che l’intero processo sia sottoposto a ben precise procedure di controllo, che coinvolgono anche la filiera di subfornitura".

"L'azienda – precisa – deve possedere un laboratorio di analisi interno e deve avere formato personale specializzato nelle verifiche dei dispositivi. Una volta selezionato il produttore, inviamo il nostro team per rafforzare la supervisione nelle fasi di controllo dell’attività. Le fasi per attestare la sicurezza delle mascherine che abbiamo implementato sono diventate sempre più sofisticate: oggi siamo in grado di verificare oltre 20 parametri, ben oltre quelli previsti dalla legge". La stessa agenzia delle Dogane, dopo aver prelevato il prodotto, nell’ambito di una usuale procedura di verifica ed averlo testato nei propri laboratori, ha confermato essere non solo conforme alla legge ma altresì tra le migliori testate. Ospedali, regioni, forze dell’ordine ed enti di vigilanza pubblica per la sicurezza e la salute dei cittadini sono alcuni tra i nostri principali clienti. Sicuramente tutti i prodotti venduti direttamente da noi o da nostri rivenditori sono sicuri, grazie al nostro controllo sulla filiera.

Ma come può fare una persona comune senza una competenza tecnica specifica a valutare la validità di una mascherina FFP2? "La prima cosa – spiega Franco Leoni – è guardare che sulla mascherina sia stampato il CE seguito dai 4 numeri dell’ente notificato; i migliori fornitori hanno un QR code sulla scatola per verificare la validità del certificato. La seconda, non meno importante, è tagliare una mascherina e verificare se tra i suoi strati ve ne sono due di filtro melt blown. Questo è uno standard abbastanza consolidato. Il melt blown è un tessuto artificiale e si riconosce facilmente: basta tagliare dei pezzettini di carta minuscoli di 1 o 2 mm e se il tessuto li attira è melt blown, altrimenti non lo è".