Covid: positivo va in giro e poi aggredisce i carabinieri, arrestato

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 3 set. (Adnkronos) – Positivo al Covid va in giro per Alcamo, nel trapanese, e quando intervengono i carabinieri li aggredisce. Finisce così in carcere un tunisino di 30 anni. Ii Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Alcamo hanno tratto in arresto J.S. per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale. Ad avvertire i Carabinieri dei passanti che hanno chiesto l'intervento per un uomo in stato di agitazione che inveiva contro le persone. Immediato l’intervento della pattuglia in circuito che, giunta sul posto, ha notato l’uomo in evidente stato di forte agitazione che gridava contro i passanti.

I militari dell’Arma lo hanno avvicinato per identificarlo ma alla loro vista si dava a precipitosa fuga venendo bloccato poco dopo dagli operanti. Durante le operazioni di identificazione il tunisino si scagliava contro i Carabinieri aggredendoli con calci, pugni e spintoni. Per tale motivo veniva tratto in arresto e, a seguito degli atti di rito dove risultava anche positivo al Covid19, sottoposto a rito direttissimo. L’arresto è stato convalidato con l’applicazione della misura della presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli