Covid, i possibili provvedimenti adottati dall'esecutivo nel dpcm

·3 minuto per la lettura
dpcm ipotesi governo
dpcm ipotesi governo

L’aumentare dei contagi da Coronavirus, ha portato il governo a confrontarsi con regioni, province e comuni per fare un punto dei contagi anche in vista del nuovo dpcm che dovrebbe essere firmato nella serata del 2 novembre. Per il momento si tratterebbe solo di ipotesi, ma le proposte delle regioni in merito alle possibili nuove misure da introdurre nel nuovo dpcm potrebbero costituire una sorta di linea guida per quelli che potrebbero essere i provvedimenti definitivi. Tra le proposte che potrebbero essere tra le più accreditate sarebbe incluso il coprifuoco alle ore 18.00 in tutta Italia, l’istituzione di lockdown su base locale, la didattica a distanza per gli studenti della terza media o ancora allo sospensione degli spostamenti da una regione all’altra.

Dpcm, le ipotesi del governo

Quali provvedimenti potrebbero essere inseriti nel nuovo dpcm? questa probabilmente è una delle domande che ci staremo facendo. Sebbene non ci siano ancora delle conferme, molte sono le ipotesi sulla quale si può già ragionare. Una su tutte il coprifuoco alle ore 18.00 in tutta Italia, passando per l’assistenza sanitaria a domicilio (proposta dalla Sicilia), alla chiusura dei centri commerciali alla domenica. Vediamo insieme quali sono i principali.

Coprifuoco alle ore 18

Iniziamo da quella che sicuramente una delle ipotesi più accreditate. A partire dalle ore 18 infatti potrebbe essere previsto uno stop alla circolazione salvo motivi di lavoro, salute oppure estreme necessità.

Dad in terza media

Dopo la didattica a distanza al 75% per le scuole superiori, la Dad potrebbe essere estesa anche agli studenti di terza media, una misura che secondo alcune indiscrezioni potrebbe essere estesa anche agli studenti di scuola media. Il ministro Francesco Boccia a questo proposito ha dichiarato che tale misure potrebbe essere presa in base alla situazione dei contagi regione per regione.

Stop spostamenti tra regioni

Ecco un’altra possibile ipotesi che il governo starebbe valutando con attenzione. Anche in questo caso si parla di un provvedimento che ogni regione può prendere sulla base delle varie criticità riscontrate.

Lockdown per anziani over 75

Questa misura è stata definita lockdown generazione.Si tratta di un provvedimento che poggerebbe sul dato che la popolazione anziana sarebbe più a rischio e permetterebbe a questo punto di salvare moltissime persone.

Chiusura centri commerciali nel weekend

Probabilmente questa è tra le misure sulle quali si è discusso anche nel periodo della prima ondata. Al fine di creare situazione di assembramento i centri commerciali potrebbero chiudere nel weekend. In corso di valutazione anche la chiusura di sportelli scommesse in bar e tabacchi.

Chiusura negozi tranne quelli essenziali

Per lo stesso motivo potrebbe essere disposta la chiusura dei negozi definiti non essenziali salvo supermercati, farmacie o ancora tabacchi.

Chiusura dei musei

Dopo la chiusura di teatri e cinema, anche i musei con l’entrata in vigore del nuovo dpcm potrebbero chiudere. Lo ha dichiarato il ministro Franceschini nel corso della puntata di che tempo che fa.

Bar e ristoranti chiusi anche a pranzo

Dopo le polemiche circa la chiusura di bar e ristoranti all’ora di cena potrebbe arrivare un’ulteriore stretta sugli orari d’apertura e rimanere chiusi anche all’ora di pranzo. Questa misura potrebbe entrare in vigore soltanto nelle zone più critiche.

Smart Working

Anche per quanto riguarda lo smart working e il telelavoro potrebbe arrivare un’ulteriore rafforzamento.