Covid: Pozza (Unioncamere Veneto), 'scelta per evitare nuove chiusure'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Padova, 17 set. (Labitalia) – Il presidente di Unioncamere Veneto, Mario Pozza, commenta in modo positivo la decisione del Governo di estendere l’obbligo del Green Pass anche nelle aziende: “E' una scelta -dice- che va nella direzione giusta e che ci trova d’accordo perché in questo modo si tutela la salute dei lavoratori e si persegue l’importante obiettivo di evitare la chiusura delle attività produttive. Un rischio che le imprese non possono permettersi proprio in questo momento in cui l’economia è in una fase di ripresa”.

“Come sistema camerale abbiamo sostenuto fin dall’inizio questa misura e lo testimonia il fatto che, per esempio, nella Camera di Commercio di Treviso – Belluno l’obbligo di presentare il Green Pass per entrare a lavoro è già attivo dal 15 agosto” spiega Pozza.

“Ci auguriamo che questa misura non crei tensioni o contrasti nella consapevolezza dell’importanza di uscire definitivamente dal Covid-19 che in questi mesi ha lasciato delle ferite profonde nel nostro sistema economico ed ora diventa più che mai prioritario non tornare indietro”, conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli