Covid, Pregliasco: "I giovani? Untori inconsapevoli, vaccino fondamentale"

·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Marta Lavandier)
(AP Photo/Marta Lavandier)

"Il Covid-19 è così invasivo proprio per la delicatezza con cui infetta la gran quota di persone giovani e in buona salute. Ma sono proprio loro i diffusori, gli untori inconsapevoli della malattia e del mantenimento di questa catena di contagi che non possiamo permetterci”. La pensa così Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università statale di Milano intervenuto a Timeline su Sky Tg24.

Proprio per questo, secondo l'esperto, vaccinare gli studenti è un "elemento importante anche per garantire un inizio anno scolastico in presenza".

"Le vaccinazioni - ha ribadito - sono un elemento determinante rispetto a una progressione di dati che non si vedevano da ottobre scorso. Una situazione però non normalizzata per via dei morti che ancora ci sono stati fino ad ieri". 

VIDEO - Pfizer: approvato il vaccino per gli adolescenti (12-15 anni). EMA: (forse) non serve la terza dose

E ha spiegato: "La scommessa sul futuro è quella di una riapertura a passi e con attenzione, senza voler regolare tutto ciò che è la socialità. Credo che aumentando la mobilità e quindi contatti interpersonali potrà esserci un colpo di coda del virus con un incremento del numero di casi, ma non ci sarà una proporzionale presenza di casi gravi perché abbiamo realizzato una buona campagna vaccinale che ha protetto le persone più fragili. Lo vediamo in Inghilterra, complice la loro strategia vaccinale, che ha scelto di proseguire solo con una prima dose che sembra non essere così protettiva verso la variante indiana. Noi dobbiamo monitorare la situazione e progredire a step successivi".

VIDEO - Vaccini a scuola? Le ipotesi del governo

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli