Covid, Pregliasco: "Rallenta crescita casi, agosto più sereno"

(Adnkronos) - "Ci si accorge del picco della curva dei casi Covid quando si è superato. Stiamo osservando un rallentamento della velocità di crescita dei nuovi casi che indica la possibilità che il picco dei contagi sia vicino". Così il virologo Fabrizio Pregliasco, docente di Igiene dell'università Statale di Milano e direttore sanitario dell'Irccs Galeazzi, all'Adnkronos Salute fa il punto della situazione Covid in Italia. Ieri 103mila casi, il 14 luglio 108 mila e il 13 luglio 111mila. E su un agosto più sereno? "E' possibile, potremmo andare a migliore sempre che non arrivi un nuova variante che può cambiare le carte in tavola", risponde Pregliasco.

L'esperto sottolinea poi che "la narrazione che Sars-CoV-2 con l'estate e il caldo sarebbe scomparso è sbagliata. Durante l'estate non ci sono sbalzi termici e manca anche quella permanenza al chiuso che aumenta la probabilità di infezione. Poi con una variante come Omicron che schiva anche la risposta immunitaria abbiamo avuto una enorme diffusione del virus anche con il caldo. Potrebbe diventare un virus stagionale con il tempo e con una stabilizzazione. Ricordo che l'ondata del virus influenzale H1N1 del 2009 arrivò in estate. Sars-CoV-2 è un virus totalmente nuovo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli