Covid, prepararsi agli scenari più imprevedibili - AD Refinitiv

·1 minuto per la lettura
Il Ceo di Refinitiv David Craig a Davos

LONDRA (Reuters) - L'AD di Refinitiv, David Craig, ha detto che la pandemia di Covid-19 ha mostrato quanto fragile e tendente all'autocompiacimento sia il mondo e pertanto i leader dovrebbero prepararsi agli scenari più imprevedibili mettendo alla prova il proprio modo di pensare in un contesto di forte volatilità.

"Siamo più fragili di quanto crediamo e ci adagiamo sugli allori probabilmente più di quanto dovremmo e siamo di certo più connessi di sempre", ha detto Craig nel corso di una riunione in videoconferenza del World Economic Forum di Davos.

"Questa pandemia -- se vogliamo individuarne i lati positivi -- metterà alla prova il nostro modo di pensare" ha affermato Craig. "La noncuranza è aggravata dal rischio aggiuntivo di essere sempre più connessi".

Craig ha citato la pandemia e l'Evento di Carrington del 1859, la più grande tempesta solare mai registrata, come esempi di scenari a cui le aziende dovrebbero prepararsi.

"Che succederebbe se si verificasse un brillamento solare o un problema o una bomba elettromagnetica che blocca la tecnologia?", ha proseguito.

L'AD di Refinitiv ha inoltre affermato di aver partecipato a moltissime riunioni per la valutazione del rischio negli anni, ma che nessuno prima gli aveva mai chiesto cosa avrebbe fatto in caso di pandemia.

"Non è possibile prepararsi a tutto, pertanto è necessario prepararsi a qualsiasi cosa", ha aggiunto. "Ciò che abbiamo imparato nella vita è che ci prepariamo ad affrontare l'ultima crisi, ma mai alla prossima".

Craig ha detto che il mondo deve fare attenzione a imporre norme che potrebbero fermare la condivisione di dati fondamentali in tempi di crisi.

Refinitiv, di proprietà di Thomson Reuters -- casa madre di Reuters News -- per il 45%, è tra le prime società al mondo a fornire dati e infrastrutture per i mercati finanziari.