Covid, presidente Sudafrica in quarantena dopo contatto con positivo

Coa
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa è in quarantena volontaria dopo che un ospite a una cena a cui ha partecipato nel fine settimana è risultato positivo al coronavirus: lo ha reso noto l'ufficio presidenziale del Sudafrica. L'ufficio di Ramaphosa ha precisato che "sabato il presidente ha partecipato a una cena per una raccolta fondi della Fondazione Adopt-a-School". Uno degli ospiti della cena ha mostrato i sintomi del Covid-19 il giorno successivo e ha ricevuto un risultato positivo al test nella giornata di ieri, secondo la dichiarazione presidenziale. "Il presidente non mostra sintomi in questo momento e, in linea con i consigli sanitari sul Covid-19, sarà testato se i sintomi si manifesteranno", è stato affermato. "Il presidente svolgerà le sue funzioni a distanza e osserverà le linee guida che si applicano all'auto-quarantena". Il Sudafrica ha segnalato un totale di 717.851 casi di coronavirus e 19.053 decessi dall'inizio della pandemia, secondo i dati forniti dalla Johns Hopkins University.