Covid prima causa di morte in Europa: situazione drammatica nei paesi con pochi vaccinati

·2 minuto per la lettura
Medico al lavoro contro il Covid
Medico al lavoro contro il Covid

La pandemia di coronavirus sembra non voler accennare a terminare e l’Europa è il continente che rischia più di tutti. Il Covid è diventata la prima causa di morte e le previsioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) non sono delle migliori.

Covid Europa: le previsioni dell’OMS

L’OMS lancia un allarme in Europa, la situazione è peggiore del previsto e si potrebbero raggiungere 2 milioni di morti a causa del Covid. È necessario un intervento quasi immediato per cercare di limitare i danni, in quanto il numero di morti che ha stimato l’OMS sono previsti per la primavera del 2022. Se l’Italia è uno degli stati che per il momento non sta avendo troppe difficoltà nella gestione della pandemia grazie ad un’ottima adesione alla campagna vaccinale, altri Stati invece se la passano decisamente peggio.

Covid Europa: la situazione in Austria

Tra gli Stati messi peggio in tutta l’Unione Europea, per quanto riguarda il Covid, troviamo l’Austria. Solo oggi si è registrato un aumento di +41 persone ricoverate in terapia intensiva, che ha portato il numero complessivo a +619 ricoverati in terapia intensiva. Il paese da lunedì 22 Novembre 2021 è in lockdown totale e per il 1 febbraio 2022 introdurrà l’obbligo vaccinale.

Covid Europa: la situazione nei Paesi Bassi

Sempre sul discorso delle terapie intensive al collasso vi sono Olanda e Belgio. I due Paesi Bassi hanno numeri esorbitanti di ricoverati in terapia intensiva già da alcune settimane. L’Olanda è in lockdown parziali (valido solo per non vaccinati) ed è costretta a trasferire alcuni pazienti ricoverati in terapia intensiva nella vicina Germania. Il Belgio invece oggi ha raggiunto un nuovo record negativo di contagi: 16.000 nuovi positivi al Covid-19. Anche il premier belga De Croo è in isolamento.

Covid Europa: la situazione nei Paesi dell’Est

Fuori da ogni tipo di classifica vi sono invece i Paesi dell’Est Europa. La situzione lì è estremamente tragica. La Slovacchia è lo Stato con l’indice Rt più alto di tutto il mondo: 1,8; e sta affrontando un lockdown di tre settimane. La Polonia ha visto un forte aumento dei nuovi positivi, ciò nonostante il governo non ha ancora preso nessun provvedimento restrittivo. Ma le Nazioni che più in assoluto sono messe peggio delle altre sono Bulgaria e Romania, che hanno la percentuale più bassa di vaccinati ed il numero di nuovi positivi 20 volte più alto di quello dell’Italia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli