Covid, primo vaccinato d'Italia: "No vax sbagliano, contento di essere cavia"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Dopo aver ricevuto il vaccino anti covid "sto benissimo, sono molto emozionato. Sono stato orgoglioso, lavoro qui da 9 mesi e sono davvero contento. Da oggi parte la campagna vaccinale e spero che tutti si vaccinino. Ai no Vax dico che oggi è importante vaccinarsi, è stato un anno difficile e non riesco neanche a parlare di quello che ho visto in reparto. Sono contento di essere stato una ‘cavia’ se pensano questo, ma sbagliano: il vaccino va fatto". Così all’Adnkronos Salute Omar Altobelli, l’operatore socio-sanitario, tra le prime 5 persone che oggi hanno ricevuto il vaccino Pfizer-Biontech al Vax Day allo Spallanzani.

"E' andata bene, non ho sentito nemmeno dolore. E' stato davvero un bel momento, un’emozione unica. L’ho fatto per la mia famiglia, per me stesso e per i miei pazienti. Abbiamo lavorato in trincea per mesi, visto sofferenza e dolore", aveva detto l’operatore sociosanitario, primo uomo vaccinato in Italia, stamane all’uscita dallo Spallanzani.