Covid, record di 600mila vaccinati in un giorno

·3 minuto per la lettura

Raggiunta la quota record 600 mila vaccinazioni in un giorno. Il dato, delle ore 6 di stamani, è stato fornito dal governo che parla per la precisione di 598.510 dosi somministrate. E' la prima volta che si raggiunge un numero così alto. Finora sono 12.737.533 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale, per un totale complessivo di 37.069.235 di dosi somministrate dall’inizio della campagna.

Secondo i dati pubblicati sul portale vaccini Agenas l’Italia è inoltre al secondo posto assoluto in Europa. In termini di popolazione interamente vaccinata, subito dopo la Germania e davanti a Francia e Spagna.

“I risultati raggiunti riflettono lo sforzo collettivo messo in atto dalle Regioni/Province autonome, con il coordinamento della Struttura Commissariale, che opera a stretto contatto con il Ministero della Salute e con il supporto della Protezione Civile e della Difesa”, ha dichiarato il Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo.

Uno dei fattori chiave dell’incremento delle somministrazioni risiede nell’aumento dei punti vaccinali, che sono oggi 2.666 in tutta Italia, a fronte di circa 1.500 all’inizio di marzo. A questi si stanno progressivamente aggiungendo oltre 800 punti vaccinali realizzati da imprese, aziende a partecipazione pubblica, grande distribuzione e numerosi altri operatori economici. Gli 800 punti, molti dei quali aperti anche alla cittadinanza, forniranno un contributo importante anche alla ripresa economica e produttiva del Paese. “La sinergia virtuosa tra pubblico e privato dimostra che quando l’Italia fa squadra vince” ha aggiunto il Commissario, rivolgendo poi un ringraziamento a tutti coloro in prima linea nella campagna vaccinale: medici, infermieri, operatori e volontari della Croce Rossa e delle numerose associazioni generosamente scese in campo.

"Grazie a tutte le donne e gli uomini del nostro Servizio sanitario nazionale che ieri ci hanno permesso di somministrare oltre 600.000 dosi di vaccino. Continuiamo così. È la strada giusta", sottolinea su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.

“Le 600mila dosi di vaccino inoculate ieri in Italia rappresentano un risultato straordinario. Il frutto positivo del duro lavoro fatto in questi mesi. Grazie alle Regioni, al Commissario Figliuolo, al capo della Protezione Civile Curcio. Avanti con questo passo deciso”, scrive su Twitter Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali e le autonomie.

"Stamattina alle 6 ci siamo svegliati con una straordinaria notizia, ieri è stata raggiunta quota 600 mila vaccinazioni in un giorno. Un grandissimo grazie al generale Figliulo, al personale sanitario, ai militari, alla protezione civile e a chi si sta impegnando in questa missione. E poi grazie a tutti gli italiani che si stanno vaccinando in massa e senza esitazioni. L’Italia è veramente una bella squadra", scrive il presidente dei senatori Iv, Davide Faraone, su Fb.

Lazio - "Stamane abbiamo superato i 3,6 mln di somministrazioni" di vaccini contro Covid-19 "nel Lazio. Più di un cittadino adulto su due ha ricevuto la prima dose e circa 1 su 4 ha concluso il percorso vaccinale". Lo comunica in una nota l’assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria, Alessio D’Amato. "Visto il successo dell’Open Week Astrazeneca - annuncia - siamo intenzionati a riproporlo anche la prossima settimana con la medesima modalità del ticket virtuale. La formula 'tre click e mi vaccino' piace e trova il gradimento dell’utenza per la facilità di accesso e la velocità di somministrazione. Sono state riaperte per le giornate di oggi e domani ulteriori slot alla Nuvola, a Termini, ad Acea piazzale Ostiense e al Polo natatorio di Ostia".