Covid: Rampelli, 'strategia governo su spostamenti preoccupati in vista estate'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 31 mar. (Adnkronos) – “Il ministro della Salute si accorge del paradosso previsto dal Dpcm del 2 marzo, che dà la possibilità agli italiani di viaggiare all’estero per turismo, mentre restano bloccati gli spostamenti tra regioni e oggi rimedia facendo peggio". Lo afferma Fabio Rampelli, deputato di Fratelli d'Italia e vicepresidente della Camera.

"Speranza -aggiunge- firma un’ordinanza per mettere in quarantena obbligatoria di 5 giorni e tampone alla fine del periodo di isolamento tutti coloro che rientreranno in Italia da una vacanza in uno degli Stati membri dell’Unione europea. Il tema non era punire i cittadini che decideranno di andare all’estero, ma dare la stessa possibilità a quelli –muniti di tampone negativo- che vorranno spostarsi all’interno del territorio nazionale. Un provvedimento che avrebbe aiutato il sistema dell’ospitalità e incentivato il nostro turismo, in sicurezza. Ma il buon senso non alberga neppure in questo governo. Se è la strategia con la quale s’intende preparare l’Italia all’estate c’è da preoccuparsi”.