Covid: rave clandestino con migliaia persone nel Lodigiano, caccia a organizzatori (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – I giovani si sono dati appuntamento attraverso canali social riservati, ma il via vai di persone che camminavano lungo le strade statali e le tante auto hanno destato l'attenzione delle macchine di servizio sul territorio e hanno svelato il rave clandestino a pochi chilometri da Codogno, la città simbolo della prima ondata del coronavirus e la prima vera 'zona rossa' in Italia.

"Abbiamo identificato qualche persona, ma abbiamo dato priorità alla sicurezza: in questi casi la tutela dell'ordine pubblico ha la priorità", spiega chi è ancora sul posto a presidiare l'area in cui musica e alcol sono protagonisti. "I partecipanti stanno lasciando la zona immersa nel verde, nelle prossime ore ci concentreremo sul rintracciare e identificare gli organizzatori" che rischiano pesanti denunce, in primis dovranno rispondere del mancato rispetto delle norme anti Covid – assenza di mascherine e mancanza di distanziamento – e si spera non ci sia un nuovo boom di contagi in una zona tra le più colpite del Paese per numero di vittime.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli