Covid Regno Unito, Johnson: "Settimane durissime, presto nuove misure"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il Regno Unito si prepara ad affrontare settimane "durissime" e "a tempo debito" saranno annunciate misure restrittive "più rigide". Lo ha annunciato il premier Boris Johnson nel corso di una visita al Chase Farm Hospital di Londra, per incontrare alcuni dei primi cittadini ai quali è stato somministrato il vaccino Oxford-AstraZeneca, "Se guardiamo ai numeri non c'è dubbio che dovremo introdurre misure più rigide e le annunceremo a tempo debito", ha detto il capo del governo britannico.

Un portavoce del premier ha chiarito che la decisione verrà presa non appena il governo avrà valutato gli effetti della 'Tier 4', il termine con il quale viene definita la Zona Rossa, che sono ancora "poco chiari". Le parole di Johnson giungono dopo che il ministro della Sanità, Matt Hancock, aveva lanciato l'allarme sul fatto che la Tier 3, la Zona Arancione in vigore in alcune aree del Nordest e del Sudovest dell'Inghilterra non è più in grado di contenere la nuova variante del Covid-19.

Nel frattempo, la stampa britannica anticipa che la first minister Nicola Sturgeon è sul punto di annunciare il lockdown completo in tutta la Scozia a partire dalla mezzanotte di oggi, con la chiusura delle scuole prorogata fino all'1 febbraio.