Covid: Renzi, 'pronti a lanciare Piano sanità 2030, cambio commissione per contribuire'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 apr. (Adnkronos) – "Per affrontare meglio le prossime emergenze sanitarie (tocchiamo pure ferro, ma sappiamo che nel mondo di oggi la sanità è comunque fondamentale, specie considerando l’allungamento dell’età media) serve una visione. Un orizzonte. Un piano. Il Parlamento deve discutere di questo, anziché azzuffarsi sul nulla. Dopo aver dettato l’agenda sulle infrastrutture con il Piano Shock, sulla famiglia con l’assegno unico e universale, adesso vogliamo che il Parlamento si occupi in modo strategico, non emergenziale, di sanità. In tutto il mese di aprile Italia viva, grazie soprattutto al lavoro di Anna Maria Parente, che è presidente della commissione Sanità al Senato, farà un lavoro di ascolto delle principali realtà sanitarie del Paese. E proverà a elaborare un progetto 'Sanità 2030' che abbia il respiro e l’orizzonte che l’Italia merita". Lo scrive Matteo Renzi nella sua Enews.

"Nel mio piccolo -annuncia- anche io contribuirò a questo lavoro, trasferendomi anche dalla commissione Difesa alla commissione Sanità. Non basta il piccolo cabotaggio, il giorno dopo giorno, la risposta emergenziale: occorre un grande sforzo strategico sul come dipingere la sanità di domani e di dopodomani. E Italia viva lo costruirà offrendolo in spirito costruttivo al resto delle forze politiche".