Covid, ricalcolati i contagiati in Sicilia e in Abruzzo

coronavirus-ricalcolo-sicilia

Ricalcolo dei contagi da coronavirus per Sicilia e Abruzzo, che nell’ultimo bollettino nazionale relativo all’emergenza sanitaria hanno annunciato uno storno dei pazienti positivi pari a 399 unità, rispettivamente 397 per la regione Sicilia e 2 per l’Abruzzo, a seguito di alcuni errori nel conteggio dei contagiati segnati negli scorsi giorni. Con queste nuove statistiche, il numero complessivo di casi in Sicilia dall’inizio della pandemia scende da 3.467 a 3.070, mentre i casi attualmente positivi calano da 637 a 150 in sole 24 ore, assieme ovviamente ai pazienti guariti nella giornata del 19 giugno.

Coronavirus, ricalcolo in Sicilia e Abruzzo

Per quanto riguarda invece la regione Abruzzo, il ricalcolo è relativo a soli 2 pazienti registrati come positivi nella giornata del 14 giugno scorso e rivelatisi successivamente non contagiati dal coronavirus. Nella regione adriatica i casi totali dall’inizio della pandemia sono dunque 3.280 mentre quelli attualmente positivi scendono a 407, ormai in calo da diverse settimane.

Complessivamente, nelle ultime 24 ore è stato registrato un aumento di 251 casi di Covid-19 in tutto il territorio nazionale, in linea con l’evoluzione della pandemia osservata negli ultimi giorni. Desta tuttavia qualche preoccupazione il dato della regione Lazio, che ha visto salire il proprio indice di contagio Rt al di sopra del valore di 1. La regione segna infatti un indice Rt di 1,12 a causa dei nuovi focolai esplosi a Roma al San Raffaele Pisana e alla Garbatella. A tal proposito, l’assessore regionale alla Sanità ha specificato: “Oggi registriamo un dato di 9 casi positivi e di questi un caso è riferibile al focolaio del San Raffaele pisana. Si tratta di una infermiera dipendente della struttura che fa salire a 114 il numero totale”.