Covid, Ricciardi: dovrà essere un Natale prudente e sobrio

Red/Gca
·1 minuto per la lettura

Roma, 6 nov. (askanews) - "Mi immagino un Natale prudente. In alcune regioni, quelle messe meglio, ci può esser un po' di mobilità ma sconsiglio di fare cenoni affollati, perché la circolazione del virus, speriamo, sarà minore ma sarà ancora presente. Diciamo che dovremmo fare celebrazioni sobrie e attente". Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, Walter Ricciardi, consulente del ministro della salute Speranza. "Coi numeri che abbiamo per questo tipo di azzeramento ci vorrà tempo. Se noi diciamo mezze verità e non ci approntiamo a questa guerra con convinzione è chiaro che veniamo tutti debilitati. Quando ci sono delle persone che dicono che delle decisioni vengono prese non sulla base della numerosità dei casi ma sulla base di un'opinione politica, questo significa dividere il Paese. Che invece oggi deve essere unito".