Covid, salgono incidenza, Rt e ricoveri, tutte le regioni a rischio moderato -ISS

·2 minuto per la lettura
Diversi operatori sanitari preparano dosi per vaccinazioni a Napoli

MILANO (Reuters) - Sale oltre la soglia della tracciabilità l'incidenza settimanale dei casi di Covid-19 in Italia, cresce oltre la soglia epidemica l'indice di trasmissibilità e aumentano i ricoveri in terapia intensiva e nelle aree mediche.

E' il quadro tracciato dai dati alla valutazione della cabina di regia che prepara il monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità-Ministero della Salute per la settimana dal 29 ottobre al 4 novembre.

Tutte le regioni e le province autonome vengono classificate a rischio moderato, dopo che la maggior parte era rimasta a rischio basso nelle scorse settimane.

L'incidenza settimanale sale a 53 casi per 100.000 abitanti rispetto ai 46 per 100.000 della settimana precedente, e supera quindi la soglia di 50 per 100.000 oltre la quale non sono possibili identificazione e tracciamento.

L'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,15, in aumento rispetto alla settimana precedente (0,96) e al di sopra della soglia epidemica.

L'Rt è l'indice che dice quante persone possono essere contagiate da una sola persona in media e in un certo periodo di tempo.

Sale anche il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva, al 4,0%, rispetto al 3,7% della settimana precedente.

Il tasso di occupazione dei posti letto in aree mediche sale al 5,3% dal 4,5% della rilevazione precedente.

Entrambi i dati sono ben al di sotto della soglia critica di occupazione, fissata al 30%.

"In forte aumento il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (8.326 vs 6.264 della settimana precedente)", dice l'ISS nella nota.

L'Istituto conclude infine che "la percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è in aumento (35% vs 33% la scorsa settimana). È stabile invece la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (47% vs 47%). Diminuisce lievemente la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (18% vs 20%)".

(Emilio Parodi, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli