Covid, salgono ricoveri in 8 Regioni. Chi va verso la zona gialla

·2 minuto per la lettura
Covid, salgono ricoveri in 8 Regioni. Chi va verso la zona gialla (Photo by Salvatore Laporta/KONTROLAB/LightRocket via Getty Images)
Covid, salgono ricoveri in 8 Regioni. Chi va verso la zona gialla (Photo by Salvatore Laporta/KONTROLAB/LightRocket via Getty Images)

Sale la preoccupazione in 8 regioni e province autonome, dove cresce la percentuale di posti in reparto occupati da pazienti Covid con sintomi, ovvero: Calabria (al 7%), Marche (al 10%), Puglia (al 4%), Piemonte (al 5%), Toscana (all'8%), Umbria (al 7%), Sardegna (al 6%) e Bolzano (al 9%).

In più, in altre 6 regioni sale la percentuale di letti Covid nelle terapie intensive: si tratta di Basilicata (al 2%), Lombardia (all'11%), Veneto (al 6%), Piemonte (al 6%), Sicilia (al 10%) e Trento (al 10%).

In Friuli Venezia Giulia, la situazione è stabile ma a livelli oltre soglia, pari a 15% e 17%. Sono questi i dati del monitoraggio Agenas che confronta i dati del 22 novembre, con il giorno prima.

GUARDA ANCHE - Terza dose dopo 5 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario: la decisione di Aifa e Ministero

Secondo l'Agenzia Nazionale per i servizi sanitari regionali, il 6% delle terapie intensive e l'8% dei posti in reparto sono occupate da parte di pazienti Covid in Italia, entrambi i valori sono sotto la soglia limite, rispettivamente al 10% e 15%, il cui superamento costituisce uno dei parametri che possono determinare il passaggio della regione in zona gialla.

La soglia della zona gialla è però superata da alcune regioni. Questa attualmente la situazione relativa, rispettivamente, all'occupazione di terapie intensive e di posti letto in reparti ospedalieri di area non critica: Abruzzo 4% e 7%; Basilicata 2% (+1) e 6%; Calabria 7% (+1%) e 12%, Campania 5% e 8%, Emilia Romagna 6% e 7%; Friuli Venezia Giulia 15% e 17%; Lazio 9% e 10%; Liguria 8 (-1%) e 7%; Lombardia 4% e 11% (+1%); Marche 10% (+2%) e 7%, Molise 3% e 5%; Pa Bolzano 9% (+1%) e 16%; Pa Trento 7% e 10% (+2%); Piemonte 5% (+1) e 6% (+1); Puglia 4% (+1%) e 5%; Sardegna 6% (+1%) e 3%; Sicilia 5% e 10% (+1%); Toscana 8% (+1%) e 5%, Umbria 7% (+1%) e 7%, Valle d'Aosta 3% e 7% (-1%); Veneto 6% e 6% (+1%).

"Se fosse per i vaccinati ricoverati non rischieremmo minimamente la zona gialla. Così alcune regioni già ci vanno adesso, le altre regioni come noi rischiano tra qualche settimana la zona gialla se il contagio si diffonde e se aumentano i ricoveri". Lo ha detto il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

GUARDA ANCHE - Covid. Arriva il Super green pass. Ecco cosa cambia

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli