Covid: Salvini, 'da cittadino Ue pretendo risposte da Ema su Sputnik'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 apr. (Adnkronos) – "Su Sputnik, se c'è un'emergenza, se siamo in guerra, non puoi prenderti un mese di tempo per fare un sopralluogo". Lo dice Matteo Salvini a Porta a Porta sull'Ema e il vaccino Sputnik.

"Se devi difendere la trincea, il giorno dopo vai a farlo. Il vaccino russo, a ieri, è utilizzato in 58 Paesi al mondo, compresi alcuni Paesi dell'Unione. Io pretendo da cittadino italiano ed europeo che le istituzioni europee diano delle risposte non barcollanti. Su AstraZeneca si è consumata una pantomima. Non è possibile: o è sì o è no".