Covid: Salvini, 'dopo lockdown non ci sia abbandono animali'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 apr. (Adnkronos) – "Nell'anno del Covid è aumentata la frequentazione con gli animali da compagnia", quindi "l'ultima cosa che vorremmo e sui cui ci batteremo è che nell'estate della riapertura, della rinascita, della ripartenza ci fosse anche un probabile aumento degli abbandoni, nel senso che quando il cane o il gatto ha smesso di svolgere la funzione sociale della compagnia alla persona sola in lockdown, liberi tutti, la strada è per tutti e chi si è visto si è visto. Questo cercheremo di impedirlo in ogni maniera". Lo ha affermato il segretario della Lega, Mattia Salvini, intervenendo ad una conferenza stampa organizzata per presentare il piano del partito contro le zoomafie e il randagismo.