Covid, Salvini "Non roviniamo vita a milioni di italiani"

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - Il prolungamento dello "stato di emergenza lo deciderà il presidente Draghi. A me interessa non rovinare la vita milioni di italiani, perchè qua non si tratta di no-vax, si tratta anche di gente che per motivi di salute non può vaccinarsi". Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, ad Agorà su Rai3. "Invitiamo al vaccino coloro a cui salva la vita - ha spiegato - ma senza un motivo scientifico evidente non possiamo fermare una stagione turistica che sta faticosamente ripartendo, non scherziamo".

Secondo Salvini l'obbligo vaccinale per il personale della scuola "non serve, l'80% è vaccinato e si arriverà al 90% a settembre, quindi la copertura è ampiamente garantita. Io non sono mai per la costrizione, licenziamenti e multe, qui parliamo di decine di milioni di italiani che non sono ancora vaccinati e che verrebbero esclusi dalla vita sociale. Spieghiamo a chi ha più di 60 anni che non è ancora vaccinato e che rischia, che è loro interesse salvare se stessi e gli altri - ha aggiunto - ma quando sento parlare di obbligo per ragazzini di 12 anni dico calma, non scherziamo con la vita dei nostri figli e nipoti".

(ITALPRESS).

tan/ads/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli