Covid, Sandro muore a 59 anni dopo una settimana in ospedale

·1 minuto per la lettura
Sandro Aguzzi morto Covid
Sandro Aguzzi morto Covid

Sandro Aguzzi è morto a 59 anni dopo aver contratto il coronavirus ed essere stato costretto ad un ricovero di 8 giorni: l’uomo, donatore Avis e di professione camionista, lascia la moglie e due figli.

Sandro Aguzzi morto

Sandro era risultato positivo all’infezione e aveva da subito manifestato difficoltà respiratorie. I medici avevano quindi optato per ricoverarlo il 23 marzo all’ospedale di Urbino ma la situazione non sembrava così drammatica. Invece in breve tempo il virus l’ha colpito nella sua forma più aggressiva facendo peggiorare di molto il suo quadro clinico fino a condurlo all’inaspettato decesso.

Secondo quanto appreso Sandro non avrebbe sofferto di patologie pregresse: sarebbe stato un uomo forte e in salute tanto che da anni donava il sangue. Socio dell’Avis di Arcevia, nel 2017 aveva anche ricevuto il riconoscimento per aver effettuato cinquanta donazioni. I suoi funerali non sono ancora stati fissati.

Chi lo conosceva lo ha descritto come una persona molto altruista e sempre pronta ad aiutare il prossimo. Appassionato di auto d’epoca e in generale di motori, aveva deciso di seguire le orme della famiglia facendo l’autotrasportatore. Era stato l’unico della sua generazione ad averlo fatto: il fratello aveva optato per la professione di assicuratore e la sorella di dipendente comunale.