Covid: Sanofi e Gsk avviano studio di fase 3 per valutare l'efficacia clinica del loro vaccino (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Siamo fiduciosi nel dare il via a uno studio di fase 3 di questa entità perché crediamo che la nostra piattaforma tecnologica unica possa offrire un'opportunità davvero rilevante dal punto di vista clinico -dichiara Thomas Triomphe, executive vice president, global head of Sanofi Pasteur-. Abbiamo adattato la nostra strategia di sviluppo in considerazione del fatto che il virus continua a mutare e cercando di anticipare quanto potrebbe essere necessario in un contesto post-pandemico. Questa sperimentazione è la prova tangibile della nostra volontà di mettere in atto un approccio deciso e flessibile in risposta alla pandemia".

"Crediamo che servano soluzioni ulteriori per Covid-19 che possano aiutare a raggiungere le persone in tutto il mondo, soprattutto perché la pandemia si evolve e le varianti continuano ad emergere -aggiunge Roger Connor, presidente di Gsk Vaccines-. Abbiamo adeguato la nostra tecnologia e il progetto di studio riflette questa necessità. Costruirà il potenziale ulteriore di questo vaccino adiuvato a base di proteine ricombinanti. Siamo grati ai volontari che prenderanno parte alle prove e speriamo che i risultati si aggiungano ai dati incoraggianti che abbiamo visto finora, in modo da poter rendere il vaccino disponibile il più rapidamente possibile".

In attesa dei risultati positivi della fase 3 e delle revisioni regolatorie, l’approvazione del vaccino è prevista nel quarto trimestre 2021. La produzione inizierà nelle prossime settimane per consentire un rapido accesso al vaccino se dovesse essere approvato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli