Covid Sardegna, Solinas: "Contro di noi macchina del fango"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Contro la Sardegna, ancora una volta, "si è messa in moto la macchina del fango", colpendo una regione più sana di tante altre. Lo dice il presidente della Regione, Christian Solinas, in un’intervista pubblicata oggi su 'La Repubblica', all’indomani delle polemiche scatenate proprio dal sito on line del quotidiano, che ha reso noto un parere dei tecnici del Comitato che supporta la Regione, contrari alla riapertura delle discoteche lo scorso agosto. Il presidente ha chiarito che quel documento, datato 6 agosto, faceva riferimento a Linee guida su cui stava lavorando l’assessorato della Sanità e che non c’entrava con l’ordinanza da lui firmata l’11 agosto.

La Procura di Cagliari, che ha aperto un’inchiesta proprio su quanto accaduto in quei giorni in Sardegna, ipotizzando il reato di epidemia colposa, nella tarda serata di ieri ha mandato gli agenti della Squadra Mobile del capoluogo a Villa Devoto, sede di rappresentanza del Presidente, per acquisire tutti i documenti che hanno portato alla stesura e alla firma della contestata ordinanza agostana.