Covid, scoperta la variante "Deltacron": cos'è e quali rischi comporta

·1 minuto per la lettura
REUTERS/Jose Luis Gonzalez
REUTERS/Jose Luis Gonzalez

Una nuova variante del Covid allarma gli esperti: si chiama Deltacron ed è stata scoperta a Cipro. Come lascia intuire il nome, si tratta di un ceppo del virus SarsCoV2 che combina le varianti Delta e Omicron. A rendere nota la scoperta è stato Leondios Kostrikis, professore di scienze biologiche all’Università di Cipro e capo del Laboratorio di biotecnologia e virologia molecolare, che ha detto: “Attualmente ci sono co-infezioni Omicron e Delta e abbiamo scoperto che questo ceppo è una combinazione di queste due varianti".

LEGGI ANCHE: Remuzzi: "Omicron è contagiosissima perché si diffonde anche per aerosol"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Covid: Omicron attacca la gola e risparmia i polmoni. Ecco come si comporta la nuova variante del Sars-Cov-2

Kostrikis e il suo team hanno identificato 25 di questi casi e l’analisi statistica mostra che la frequenza relativa dell’infezione combinata è maggiore tra i pazienti ricoverati in ospedale per Covid rispetto ai pazienti non ospedalizzati. Il 7 gennaio scorso le sequenze dei 25 casi di Deltacron sono state inviate a Gisaid, il database internazionale che traccia i cambiamenti del virus. Kostrikis ha spiegato: “Vedremo in futuro se questo ceppo è più patologico o più contagioso o se prevarrà su Delta e Omicron".

LEGGI ANCHE: Covid e varianti, Battiston: "Delta non è scomparsa, circola ancora e fa paura"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Omicron: in quanto tempo si sviluppa e per quanto tempo si rimane contagiosi?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli